domenica 13 dicembre 2015

Vassilopita per "Quanti modi di fare e rifare"

La vassilòpita, 
ossia la torta di San Basilio, 
la prepariamo insieme a Marina  
le tradizioni Greche e la ricetta sono spiegate fantasticamente 
nel  suo  blog 

"La vassilòpita è l' indispensabile protagonista della cena festiva di Capodanno! Si tratta di una torta dolce, preparata con il lievito di birra o il lievito chimico, dove viene nascosta una monetina. Scoccata mezzanotte e alla presenza tutta la famiglia attorno alla tavola, ta torta viene tagliata dal capofaniglia e quel trova la monettine nel suo pezzo di torta si considera favorito dalla fortuna per l' anno che appena inizia..."


ecco come l'ho fatta io 
Ingedienti : 325 gr di farina 00,
                          100 gr di burro,
                          100 gr di zucchero semolato,
                          1 uovo,
                          una presa di brandy,
                          1/2 cucchiaino di bicarbonato
                          1/2 cucchiaino raso di lievito chimico,
                          poche gocce di aroma mandorla amara
                          un pizzico cucchiaino di sale fino,
                          il succo da mezzo limone piccolo,
                          buccia di 1 mela non trattata,
                          1 cucchiaino raso di semi di anice.
per la finitura : lamelle di mandorle,
                              semi neri di sesamo.

la ricetta originale prevede 1/2 cucchiaino di mahlab macinato, che non ho trovato ed ho sostituito con aroma di mandorle amare... e per sapere cosa e` e come si prepara e del suo quaderno della nonna  vi rimando al blog di Marina 

Preparazione :
Prima di tutto preparate l' infuso delle bucce di mele, che verrà utilizzato per impastare. Ponete le bucce di una mela non trattata e i semi dell' anice in un pentolino, aggiungete una tazza colma di acqua e portate sul fuoco. Lasciate cuocere per qualche minuto e ritirate dal fuoco. Lasciate intiepidire. Filtrate prima di utilizzarlo.
Sulla spianatoia formate la fontanella con la farina.
Ponete il burro in un pentolino e portate su fuoco dolce. Appena comincia a sorbollire, ritirate dal fuoco e versate sulla farina. Mescolate bene fino a prendere un' impasto sbrisoloso.
Aggiungete lo zucchero  l'aroma mandorla ed il lievito e mescolate.
Stemperate il bicarbonato nel brandy, versate all' impasto e mescolate.
Spremete il succo del limone dentro il biccherino che conteneva il brandy. ed giungete al composto impastando energicamente.
Aggiungete anche i tuorli delle uova. Gli albumi certo non saranno buttati, ma utilizzati per spenellare la superficie.
Ora impastando aggiungete gradatamente tanto infuso di bucce di mele, fino a prendere un' impasto molle e soffice ( io ne ho aggiunto all'incirca 1/2 tazza - 100 ml).
Imburrate una teglia rotonda di 20 cm di diametro. Disponete l' impasto e livellate.
Sbattete gli albumi delle uova con un pochino d' acqua e con il composto spenellate la superficie della vassilopita due volte. Cospargete di lamelle di mandorle e semi di sesamo.
Infornate in forno preriscaldato a 180°C, modalità statico, e lasciate cuocere per un' oretta ca., fino a dorare bene.
Sfornate e lasciate raffreddare.


 le monetine 
...tante erano sparse  in giro ....


e la torta ha fatto la sua bella figura per il giorno di San Nicola insieme a tante altre buonissime cose....
dovremo riprepararla per San Silvestro... :-) 
.......e nasconderci dentro una monetina 

10 commenti:

  1. Buona domenica cara Francesca!
    Che bella atmosfera natalizia si respira oggi nella cucina di Quanti modi di fare e rifare! Profumi intensi di spezie aleggiano ovunque e tutti non vediamo l'ora di sapere a chi toccherà la monetina portafortuna nascosta nella Vassilopita!
    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per la golosissima versione che oggi hai preparato per la gioia di tutti noi!
    Ci vediamo a gennaio, a casa di Paola per fare tutti insieme le Chiacchiere salate
    Gli auguri di buon Natale e sereno anno nuovo ce li scambieremo il 24 dicembre alle 9:00 :)

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. Sto facendo il giro di tutte le vassilopitta! Bravissime, non conoscevo questo dolce, dev'essere ottimo!

    RispondiElimina
  3. Bellissima vassilopita e bellissima tavola di San Nicola, auguri e alla prossima!

    RispondiElimina
  4. E' la prima volta che sento di questo dolce, semplice, abbastanza , negli ingredienti ...e mi piace l'idea della monetina ....qualche volta l'ho messa anche io ma nel ciambellone ..La tua tavola è sempre bellissima ...a San Nicola è così a Natale che sarà ....E' sempre da fotografare !!! Un saluto!!!

    RispondiElimina
  5. Ti è riuscita magnificamente...sul tavolo fa una bellissima figura!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  6. ciao Francesca,
    che meraviglia!!!!
    ....ma come ci piace passare dalla tua casa, le tue tavole bellissime e
    così generose ci invitano a fermarci e a fare 4 chiacchiere.
    Un bacio e cari auguri dalle 4 apine

    RispondiElimina
  7. Ciao Francesca.
    Buonissima la tua vassilopita, anch' io in questa seconda versione ho messo l' essenza di mandorla amare.
    Buone feste!
    Baci!

    RispondiElimina
  8. Ciao Francesca, è un dolce meraviglioso, sicuramente buonissimo!!! Ti abbraccio tanto e ti auguro un buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  9. ma è fantastica questa torta, chissà che aroma spettacolare emana in cottura!

    RispondiElimina
  10. ma è fantastica questa torta, chissà che aroma spettacolare emana in cottura!

    RispondiElimina