martedì 9 febbraio 2010

Pane di mamma Iana

Da qualche mese abbiamo comprato una macchina del pane e la usiamo regolarmente per farci il pane in casa. Avendo poco tempo compro miscele di farine e lievito preconfezionate a cui si aggiungono solo i liquidi, ma col tempo e con la calma mi piacerebbe fare un pane piu` tradizionale magari anche con la pasta madre. Per ora saltuariamente faccio qualche esperimento......
In questo caso ho seguito la ricetta e le indicazioni di mamma Iana 
Al link trovate la sua ricetta e le sue utilissime considerazioni,
le mie note personali sono l'aggiunta del malto d'orzo e non avendo in casa la farina 0 (dovrebbe essere la 550 tedesca) ho usato una miscela di 00 e di farina di forza 1050........la prossima volta provo con la 0

Pane di mamma Iana 
450g di farina 
(di cui 350g di 405, e 150 di 1050.....dovrebbero essere equivalenti alla 00 ed 1 italiane, ma con le farine ed i numeri ho ancora difficolta`)
350g d'acqua
15g lievito di birra 
1,5 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di malto d'orzo
farina di semola per spolverare 

Sciolto il lievito, lo zucchero ed il malto nell' acqua si aggiungono la miscela di farine e sale, solo mescolare bene senza impastare, si lascia lievitare per 12 ore, 
io dalla sera precedente al mattino, 
si rovescia l'impasto che e` molto gonfio su un canovaccio coperto di farina e di semola, si danno 4 pieghe al pane chiudendo i quattro bordia libro dall'esterno verso l'interno, operazione semplicissima ma difficile da spiegare, e formando un filoncino che si lascia lievitare per altre tre ore ben chiuso nel suo canovaccio.
Si preriscalda un pentola con il coperchio, o un altro contenitore adatto, nel forno a 250 gradi e si rovescia, aiutandosi con il canovaccio, il pane all'interno....... Ho usato una vecchia pentola di ferro appartenuta alla nonna del marito, che ha trovato cosi` nuova ragione di esisistere!
Seguendo le indicazioni di Giuliana ho cotto il pane 20 minuti nella pentola col coperchio.......ed altrti 20 minuti senza abbassando la temperatura a 180 gradi.
risultato un pane con una bella alveolatura ed una crosta eccezzionale 

E` stato ottimo da inzuppare nel sughetto dei carciofi ripieni........
Maria e non solo lo ha gradito molto spalmato di nutella!

15 commenti:

  1. francesca, ma sei davvero troppo carina! Mi sembra venuto proprio bene, bello alveolato! Mi fa proprio piacere che vi sia piaciuto, un saluto e grazie ancora! ;)

    RispondiElimina
  2. bello!!ti e' venuto davvero bene..visto basta poco per avere in casa un pane che profuma di buono...baci

    RispondiElimina
  3. Mi sembra venuto benissimo! Anch'io preferisco la pasta madre, ma ogni volta che me la faccio dare poi la faccio per così dire "morire".
    Mi dimentico di nutrirla e dopo un po' di giorni mi trovo un pastrocchione puzzolente!

    RispondiElimina
  4. Ti è venuto benissimo!!!! ciao Ely

    RispondiElimina
  5. che bella pagnotta! complimenti!

    RispondiElimina
  6. Brava Framcesca, direi che ti è venuto davvero bene !! Brava...chissà che buona con la puccina dei carciofi !!!
    Bacio :-)

    RispondiElimina
  7. Ottimo direi! un bellissimo risultato, e chissà che buono!

    RispondiElimina
  8. ottimo! ti è venuto uno splendore sto pane...anche io sto sperimentando con la mdp ed ho tanto da imparare e provare!

    RispondiElimina
  9. Venire nel tuo blog è una vera goduria mangereccia del sud... e io ne so qualcosa, con qualche contaminazione nordica, che non ci sta male.
    Da una settimana abbiamo l'impastatrice Kenwood e vedendo il tuo pane mi è venuta voglia di farlo.
    Le casette con i tetti innevati, che hai messo nell'intestazione, sono bellissime. Complimenti per tutto buonanotte Rosi!

    RispondiElimina
  10. bravissima!! questo pane è perfetto! immagino il profumo!!! ciaoooooooo!

    RispondiElimina
  11. Non sono brava nella panificazione, ma devo imparare per forza, il profumo del pane in casa è una meraviglia. Riesco solo con il lievito Paneangeli Mastrofornaio.... mica ne è avanzata una fetta con la nutella?? Bacio.

    RispondiElimina
  12. @ Guiliana grazie ancora per la ricetta, ormai fa parte del mio ricettario di casa!
Ely ed aquolina grazie
    @Scarlett per ora lo facciamo solo nel fine settimana!
    @ Cindry Io mi dedichero` alla pasta madre quando il mio bimbo piccolo sara` un po` piu` indipendente!
    @ Ely ed Aquolina grazie
    @ Emilia la "puccina" non la conoscevo come termine!
    @ Vale si era davvero buono lo rifaccio il prossimo sabato
    @ Terry ogni settimana provo a fare qualcosa di nuovo ed ho un marito criticissimo!
    @ Rosi le casette con i tetti innevati le guardo da mio soggiorno...in realta` la foto e` fatta dal nostro orto che e` piu` in alto in collina.
    @ Fededica lo rifarei solo per il profumo
    @ Cri scherzi il piccolino ha fatto fuori le ultime briciole

    RispondiElimina
  13. un pane da vera professionista ! e il sughetto ?

    RispondiElimina
  14. @ Giardigno il sughetto e` nel post precedente! Ma la prossima volta faccio pane e pomodoro....vedrai!

    RispondiElimina
  15. ciao franci,bello il tuo blog.....mi piace il paese delle fate dove abiti e i tuoi bimbi sono bellissimi .! sono cresciuti tanto dall'ultima volta che li ho visti!!! A pasqua chiamami che ci incontriamo.un bacio a tutti a presto Emilia

    RispondiElimina