sabato 21 gennaio 2012

Krustenbrot pane d'inverno

E` da qualche anno che faccio il pane in casa. Sono passata dal lievito di birra alla pasta madre di Concetta, la mia panettiera di Somma Vesuviana. In genere una pagnotta ogni fine settimana, faccio un pane bianco con una bella crosta croccante, se ho fretta uso la macchina del pane, ma se ho un minimo di spirito di iniziativa rubo tempo ad altro e mi metto ad impastare, sperimento nuove ricette ed ogni volta imparo qualcosa.
Questo pane scuro viene da un po di testardi errori, dalla lettura illuminante dei cuochi di carta e di un libro in tedesco per cucinare con farine integrali....
Fare il pane deve essere compatibile con i miei ritmi di vita, bimbi, marito, gatto, casa giardino, orto, 10 ore di lavoro fuori casa....blog. Per cui i tempi di lievitazione si devono incastrare in tutto cio` e se son piu` lunghi di quelli prescritti tanto meglio.....

Krustenbrot
La sera prima
200g farina di segale (io ho usato roggen integrale di un mulino a pochi km da casa nostra)
300g di acqua tiepida
un cucchiaino di miele 
un cucchiaino di sale
mescolare in una ciotola e
 lasciare tutta la notte in un luogo caldo per l' autolisi,che parola difficile per fare il pane!

La mattina dopo
300g di farina di farro (io dinkel 630)
ancora un cucchiaino di sale 
un cucchiaino di semi di cumino (se piace) 
50 g di acqua tiepida (se serve)
100 grammi di pasta madre bella fresca
.....quindi ho aggiunto il tutto alla ciotola con la segale ed ho mescolato bene...ho trasferito l'impasto su un canovaccio infarinato, cominciato a fare un po di pieghe.....
lasciato lievitare tutto il giorno (era govedi`....e io ero a lavoro e lui lievitavaaaaaa...)
a sera ho cotto il pane in una pentola di ferro con il coperchio. Si riscalda in forno a 250 gradi per una mezzora e si svuota dentro l'impasto aiutandosi con il canovaccio.......25 minuti di cottura a 250 gradi con coperchio chiuso piu` 25 minuti a 180 gradi senza coperchio, per fare asciugare meglio il pane...

pane caldo con insalata di pomodori e mozzarella di bufala.....e che voi piu` dalla vita.
o con marmellata di prugne....per colazione
Un pane che trovo particolarmente indicato per queste giornate d'inverno....anche se i giorni scorsi ci siamo riscaldati  con un sole a lungo desiderato
anche le rose d'inverno sul mio balcone erano contente .....
Ovviamente abbiamo approfittato per una passeggiata ......
e non solo noi.....
Oggi piove faccio il pane bianco quello con la crosta....buona panificazione

20 commenti:

  1. chissa' quanto e' buono..io preferisco quello accompagnato dalla mozzarella,magari una bella fetta calda,calda...complimenti aspetto la versione bianca...bacioni e buon sabato

    RispondiElimina
  2. Quel pane qui non si trova, e a noi piace moltissimo, ciao

    RispondiElimina
  3. Te ha quedado esponjoso y luce rico,quiero una rebanada y como Scarlett me gusta bien caliente ,un pan casero es una bendición,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesca
    eccomi qui
    una piacevole scoperta il tuo blog!
    Non mi stancherò mai di scrivere che questo mondo virtuale ci apre ogni giorno finestre su quotidianità lontane e vicine che accomunano passioni anche a migliaia di chilometri di distanza!!
    Le farine particolari mi entusiasmano ma qui da me se ne trovano davvero poche e quindi temo che questo meraviglioso pane che ho divorato con gli occhi resterà per me un desiderio .....
    ma la tecnica mi intriga.....conosco l'autolisi che uso per le pizze a volte e conosco la cottura nella pentola, ma non le ho mai combinate insieme...devo attivarmi!
    ti seguo anch'io con piacere! :D
    baci

    RispondiElimina
  5. Eh...non si finisce mai di imparare!!! La tecnica dell'autolisi? la cottura del pane nel tegame? Tutte novità per me!
    Beh...questo è favoloso!
    Mi unisco volentieri ai tuoi letttori e se ti va passa da me!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. buono mi piace il pane tedesco,complimenti per il tuo blog,ti seguo ciaooo....

    RispondiElimina
  7. Grazie ricambio con piacere.
    Debora

    RispondiElimina
  8. mi piace davvero tanto questa pagnotta! Una fetta anche a meeeeeeeeeeee!!!!

    RispondiElimina
  9. Che buono adoro il pane di segale,lo faccio anche io in casa metto anche i semi di lino nell'impasto,la tua versione mi piace molto mi segno la ricetta!! Mii che bel tempo che fa da te,qui e settimane che diluvia :(
    Ciao Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. francesca anche qui ora piove, e` stato bello due domeniche fa....

      Elimina
  10. Belle le foto e ottimo il pane, è quello che adoro di più...crosta croccante morbido e saporito dentro...ahhh...lo imbottirei a dovere...buona giornata...ciao.

    RispondiElimina
  11. che bello il vestito nuovo del blog! e il pane è stupendo, soprattutto perché riesci a incastrare tutto! :-)

    RispondiElimina
  12. Sei una vera specialista del pane...questo è davvero favoloso...chissà che profumo!!Un bacio bella!

    RispondiElimina
  13. Anche a me piace fare il pane. Ho cominciato per necessità quando ero ad Asmara, in Eritrea e adesso che ho recuperato la mia macchina del pane riprenderò a farlo. La macchina l'adopero solo per l'impasto, poi lo modello a mano. Proverò la tua ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  14. Ciao, questo pane è veramente stupendo!
    Complimenti per l'incastro lavoro/blog/pane/cucina/vita !

    RispondiElimina
  15. come mi piace il pane nero, magari ricco anche di semi, in vacanza ne mangio sempre uno a colazione con la marmellata di prugne che mi pare si chiami kastelbrot, ciao Marina

    RispondiElimina
  16. so che non è facile incastrare tutto ma io il pane non l'ho faccio neanche, complimenti non solo per il tempo che riesce a gestire meglio ma anche per il risultato del pane :-)

    RispondiElimina
  17. Grazie Francesca, proverò la tua ricetta: mi incuriosisce molto e le foto raccontano di un pane speciale! ciao
    p.s. Devi vivere proprio in un bel posto...

    RispondiElimina